Edenio Rosati
Edenio Rosati

7 meraviglie o 7 peccati capitali? (pt.1)

Introduzione a Windows 7

Oppure i 7 nani, 7 samurai, i 7 colli o i 7 re di Roma? Perché il numero 7 suona così 'importante'? Lascio a voi le interpretazioni socio-antropologiche e quelle matematico-storico-letterarie. Io invece ora mi diletto in un incosciente esperimento informatico, una specie di suicidio digitale: rado a zero l'hard disk del mio portatile e ci installo la versione RC di Windows 7. Sì, prendo il coraggio a 7 mani e installo il nuovo sistema operativo di Microsoft, quello che dovrebbe far dimenticare le assurdità e gli indroppichi* di Vista.
Sono diventato matto? No. Non ancora almeno. Il problema è che dopo una recente re-installazione, il portatile ha evidenziato incompatibilità caratteriali verso office e si è perso per la strada bluetooth, wi-fi, dvd ed il driver per il tostapane. Allora, visto che posso fare anche a meno del piano bianco tostato, ma non del wi-fi, tanto vale fare il doppio salto mortale, carpiato, rovesciato, mezzo salato, e passare al nuovo software di Microsoft. Che volete, a me piace soffrire.
Eppure non sono il tipo che installa subito le nuove versioni dei software, anzi. Sono sempre molto sospettoso. Office 2007 è entrato su un mio PC solo un paio di mesi fa, praticamente a due anni dal rilascio. Windows Server 2008 non ha ancora toccato nessun nostro server, lo stesso dicasi per SQL Server 2008. Insomma, evidentemente stavolta devo proprio essere disperato.
 
Sabato 9 maggio, ore 15.00 Il Download
 
Vado sul sito Microsoft, prima di darmi il link per il download mi domandano chi sono. Mi conoscono già, ho un ID live, per cui faccio in fretta. Pochi click e mi chiedono la lingua desiderata. Nonostante non si tratti ancora di una versione definitiva (RC sta per release candidate, cioè la versione candidata al rilascio definitivo), ci sono già molte lingue disponibili oltre all'inglese: francese, tedesco, spagnolo, giapponese. Purtroppo non è disponibile l'hindi, tantomeno lo swahili. Dovrò accontentarmi dell'inglese.
L'italiano? No, niente italiano. Il sito dice chiaramente, in italiano, che al momento sono supportate solo le lingue dei paesi civili. Seguiranno danese, norvegese, svedese, finlandese, islandese, gaelico, boero, ungherese con sottotitoli in polacco ed infine maori, sanscrito, latino e italiano.
Arrivo al link, mi richiede l'installazione di un ActiveX (orrore!). Sto usando IE8, probabilmente se fossi andato sul sito Microsoft con Firefox mi sarebbe stato proposto un metodo più standard, o forse mi avrebbero fulminato con una scarica di ioni metapsichici, chissà.
Mi si apre un programmino, una sorta di download manager che mi dice la velocità di scaricamento e quanto tempo prevede durerà. Posso anche permettermi di mettere in pausa lo scarico. Sto scaricando da una ADSL piuttosto vetusta, si prevedono più di 4 ore per 2.36 GB. Poteva andarmi peggio. Decido di mettere in pausa e di riprendere il download stanotte.
 
Magari la notte porterà consiglio e mi pentirò di questa follia autodistruttiva.
 
La storia continua…
Pubblicato il 10/05/09

Lascia un tuo commento:

Nome:
eMail (opz.):
Commento:
Solo per assicurarci che con sei un computer. Risolvi questo: + =