Edenio Rosati
Edenio Rosati

Lettera dal direttore

La vendetta di un marito poco incline girare i supermercati

Tendo a ripetermi, ahimè.
Faccio fatica a trattenermi dal parlar male dei giornalisti, amo cogliere i comportamenti tecnofobici del prossimo ed altre piccole innocenti manie.
Una di queste è lo studio dell'epistemologia delle catene ('epistemologia' non c'entra nulla, ma suonava bene). E per catene intendo quelle cose che ti arrivano per email e che tu devi inoltrare ad altri che dovranno inoltrare ad altri, e via così.
Ce ne sono alcune piuttosto fastidiose, altre addirittura pericolose, altre sono innocue, poche sono divertenti. Il mio humour, lo ammetto, è perlomeno singolare. A me questa è piaciuta. In effetti è un ritaglio di giornale, ma viene dritta dritta da una catena che gira dal 2006 e che qualche giornalista ha preso per vera. Lo so, la tontaggine dei giornalisti non ha confini e non dà speranze, ma questo lo abbiamo già enucleato in altra sede.
In un raptus di presunzione mi sono permesso di farne una traduzione che, ancorché non fedelissima, rende bene l'idea. Si tratterebbe di una lettera che il manager di un negozio, presumibilmente un grande magazzino, ha inviato ad una sua cliente. Il marito della cliente, evidentemente annoiato o irritato dai tempi biblici che la moglie impiegava nella scelta della verza o nella valutazione del prezzo dell'orata, si lasciava andare a scherzi goliardici.
Ovviamente è tutto falso ed anche piuttosto vecchio, ma a me, una volta tanto, ha strappato un sorriso.
Tengo a puntualizzare che a me lo shopping piace. Ho testimoni attendibili che possono giurare che ho vagato nei supermercati senza battere ciglio anche per più di dieci minuti.

G.le Sig.ra Murray,

nel ringraziarLa per la Sua fedeltà e per l'uso della sua fidelity card, Le comunichiamo che stiamo considerando la possibilità di vietare l'accesso ai nostri locali a Lei ed alla Sua famiglia, se Suo marito non smette con il suo insano comportamento.
A seguire troverà una lista di alcune delle azioni che Suo marito ha posto in essere nei mesi trascorsi, tutte verificate dalle nostre telecamere di sorveglianza:

  • 15 Giugno: prende 24 scatole di preservativi e le infila a caso, di nascosto, nei carrelli della spesa di altri clienti
  • 2 luglio: setta tutte le sveglie del reparto elettronica in modo da suonare ad intervalli di 5 minuti ciascuna.
  • 14 agosto: sposta un cartello "Pavimento bagnato" nel reparto tappeti.
  • 4 ottobre: guarda diritto nella telecamere di sorveglianza e la usa a mo' di specchio per scaccolarsi il naso.
  • 3 dicembre: si muove con fare sospetto per il negozio canticchiando il tema di "Missione impossibile".
  • 18 dicembre: si nasconde negli appendi abiti ed urla "prendi me, prendi me".
  • 23 dicembre: entra in un camerino per la prova dei vestiti, chiude la porta e poi urla forte: "Non c'è carta igienica!".

Saluti
Il direttore del negozio


A questo punto la tentazione di aggiungere qualche altra 'bravata' è troppo forte. Non resisto. Ecco il mio modesto contributo. :
  • 3 gennaio. Sostituisce il dvd dimostrativo del tv lcd 55 pollici con un film porno alzando nel contempo il volume al massimo.
  • 2 febbraio. Nel reparto ortofrutta inverte i codici della bilancia self-service tra zafferano e patate, invertendone quindi i relativi prezzi al kilo.
  • 27 febbraio. Si fa consegnare dei merluzzi al banco del pesce fresco e li distribuisce nei frigoriferi, spenti, del reparto elettrodomestici.
  • 20 marzo. Nello scaffale dei libri più venduti, inserisce al primo posto il libro di un suo cugino sui migliori metodi di taglio delle unghie dei piedi.
  • 26 marzo. Chiede alla reception di chiamare con gli altoparlanti del negozio il proprietario del mezzo che gli impedisce di uscire dal parcheggio. Il mezzo sarebbe un Piper PA-18. Il nostro parcheggio è molto ampio, ma non usiamo farci atterrare aeroplani.
  • 20 aprile. Nel reparto parafarmacia apre le confezioni di pillole anticoncezionali sostituendone il contenuto con delle aspirine.

Ora manca il tocco finale, creo una versione stampata, relativamente credibile della lettera, la scannerizzo e la allego ad una email che fingerò essermi arrivata a mo' di catena.
Odio le catene, ma esserne l'iniziatore potrebbe essere divertente. Fatemi sapere se un giorno vi arriverà.

[Aggiornamento 27/08/09 08.46]
Ho seminato la mia prima email seriale. L'ho inviata a tre indirizzi chiedendogli esplicitamente di girarla ai loro conoscenti. Vi terrò informati sui risultati dell'esperimento.
Pubblicato il 26/08/09

I commenti:

Tommaso Di Nardo, il 15/04/2014 alle 20.51, ha scritto:
Salve, avrei bisogno di un informazione.. Ho un dvlr tecnova2008 a 16 canali, con software visione live XL960-CMS 1.0.. Potreste dirmi un applicazione compatibile per un iPhone 5.. Sto provando applicazioni da un paio di giorni, ma senza ottenere risultati.. Grazie in anticipo. Cordiali saluti

Lascia un tuo commento:

Nome:
eMail (opz.):
Commento:
Solo per assicurarci che con sei un computer. Risolvi questo: + =