Edenio Rosati
Edenio Rosati

Assistenza Whirlpool, una storia interessante

Questa è una piccola storia, già vista e sentita mille volte. E' la storia del piccolo che si erge a combattere il grande, la storia di un umile consumatore che combatte la grande multinazionale. Purtroppo però, contrariamente a quanto scritto in quel famoso libro, scritto da quel grande autore che non rilascia interviste neanche a pregarlo, qui Davide perde e Golia stravince.

La storia è questa: a casa abbiamo acquistato recentemente una lavatrice Whirlpool con tutti i frizzi e lazzi che un malato di tecnologie può desiderare. I lettori più attenti ricorderanno anche un post che raccontava di uno spiacevole episodio avvenuto dopo l'acquisto online da Monclick.
L'altro venerdì, mentre eravamo a cena, la nostra fresca e pimpante lavatrice Whirpool ha improvvisamente emesso un latrato terrificante, una sorta di urlo di dolore che ricordava il suono di una macina di pietra che tritura una Lancia Flavia del '55. E' durato un attimo, poi un silenzio raggelante ha invaso le nostre stanze.
Il tempo di arrivare a darle conforto e già nell'aria si sentiva l'acre odore di un motore surriscaldato. Stacco immediatamente tutto: corrente, acqua, gas, telefono e adsl. Mi informo subito sulle modalità di assistenza che la Whirlpool adotta per i prodotti in garanzia. Perché su questo non avevamo dubbi, la lavatrice aveva 7 mesi, era in piena garanzia.

Il giorno successivo mi animo di buone intenzioni, scarico bolla e fattura che Monclick conservava gelosamente per me e chiamo il numero verde dell'assistenza Whirpool. Beh, proprio verde non era. Il fatto che il numero cominciasse con 199 faceva già balenare qualche vago sospetto. Chiamo ed una voce suadente mi avverte, con tutta la calma, scandendo bene ogni sillaba, che i miei dati personali saranno trattati secondo le regole della Convenzione di Ginevra e che la telefonata potrà essere registrata e mandata in onda a Porta a Porta. Dopo aver almanaccato su queste simpatiche avvertenze per un minuto buono, la voce mi fa cortesemente notare che sto pagando 14 centesimi al minuto.

Poco male, penso. Quei poveretti dovranno dar retta anche a gente che si lamenta che il golfino di cachemire gli si è rovinato lavandolo a 90° con la candeggina. Forse è giusto che ricavino qualcosa per ripagare quei forzati del call center, per 24 ore al giorno, sette giorni su sette a sentire di oblò incrinati e bagni allagati.
Purtroppo, non appena finisce la litania delle avvertenze, un'altra voce, meno suadente, anzi quasi irridente, mi 'ricorda' che il servizio è aperto dal lunedì al venerdì e solo in orari di ufficio. E il sabato? Niente, tocca aspettare lunedì.

E arriva anche il lunedì. Mi armo di pazienza, ascolto con appassionata attenzione le avvertenze iniziali ed una nuova voce mi dice con tono quasi minaccioso di leggere bene il libretto, prima di avventurarmi a chiedere l'intervento di un tecnico.
Decido di affrontare la sfida. Mi risponde un giovanotto, suppongo in carne ed ossa, che mi chiede il numero di matricola, la data di acquisto ed il colore della cravatta indossata al mio matrimonio. Mi avverte che il tecnico ha 48 di tempo per richiamarmi e fissare un appuntamento e mi dà un codice di intervento di 10 cifre (Ma si rompono così spesso?). Non so se sono le 48 ore o le 10 cifre, ma comincio a temere il peggio. E il peggio puntualmente arriva. Il baldanzoso giovine mi avverte che, essendo passati più di sei mesi dall'acquisto, dovrò comunque pagare il diritto di chiamata di 25 euro.

Sicuramente nelle condizioni di garanzia tutto questo era scritto, e poi non ho la forza di protestare, non sarebbe servito a nulla.
Vanno bene anche i 25 euro che, sommati ai costi delle telefonate, sono già diventati 30. L'importante è che avrò delle camicie profumate di lavanda per il weekend.
Le 48 ore passano senza che alcun tecnico abbia azzardato il più timido tentativo di contatto. Nessuna telefonata, niente sms, neanche una richiesta di amicizia su Facebook.
E' mercoledì pomeriggio, richiamo il numero dell'assistenza Whirpool e, dopo aver ascoltato di nuovo il minuto di orazioni su privacy e costi della chiamata, snocciolo in 3 secondi netti il mio numero di intervento. Stavolta all'altro capo del filo c'è una gaudente giovinetta, molto cortese ed informata. La signorina mi dice che il tecnico non ha 48 di tempo per chiamarmi, bensì due giorni lavorativi. Protesto con voce flebile che non c'è molta differenza, ma la signorina puntigliosa mi spiega che il tecnico aveva tempo fino alla mezzanotte per chiamarmi.

La mezzanotte arriva puntuale, ma la telefonata no. Il giorno successivo richiamo l'assistenza, pago di nuovo per ascoltare avvertenze che conosco a memoria e faccio sommessamente notare che il tecnico è latitante e sarebbe necessario un mandato di cattura internazionale. La signorina mi assicura che farà un sollecito.
Stavolta il meccanismo sembra funzionare: un tecnico mi chiama giusto prima di andare a cena e mi dà appuntamento per il pomeriggio del giorno dopo. E siamo a venerdì, esattamente una settimana dopo l'incidente.

Il tecnico Whirlpool è veloce ed efficiente, smonta la lavatrice con precisi e veloci movimenti di cacciavite, arriva subito al difetto. Un maledetto fregio di un indumento è finito nell'elica del motorino di scarico. Era lungo poco più di un centimetro, largo qualche millimetro. Mi dilungo con il simpatico tecnico sulla carenza progettuale di una lavatrice che è supposta lavare tessuto, ma che non può escludere la presenza di bottoni, alamari e monete che non dovrebbero poter finire impunemente tra le parti mobili di un motore.
Il tecnico, probabilmente abituato ad ogni tipo di lamentazione, fa finta di essere d'accordo, ma al momento di pagare mi annuncia con tono solenne che la riparazione non è in garanzia perché si tratta di danno procurato per utilizzo improprio dell'elettrodomestico. Poco mancava che mi deferisse al Tribunale dell'Aja per maltrattamenti.

Ma io non ho mica messo a lavare una cassetta degli attrezzi con pinze e tenaglie! In pratica, se un bottone si stacca e finisce per bloccare la lavatrice, la colpa è solo del cliente, che non ha provveduto a staccarli tutti prima di lavare le camicie. Secondo la Whirlpool le condizioni sono chiaramente scritte nel libretto di garanzia, che com'è universalmente noto, viene consegnato alla cassa prima dell'emissione dello scontrino.

Ma non siamo qui per lamentarci, anzi. Siamo qui per apprendere da chi è più bravo di noi. Golia ha vinto su Davide. Se non c'è modo di invertire la tendenza allora dobbiamo lottare per diventare Golia.
Dal prossimo nostro cliente, nei contratti inseriremo un piccola postilla: "I nostri prodotti e servizi non hanno difetti di progettazione, eventuali malfunzionamenti sono da addebitare al cliente che pretende impunemente che le cose funzionino."
Pubblicato il 29/10/11

I commenti:

Basso, il 01/11/2011 alle 11.15, ha scritto:
Giusto per una informazione a tutti. Quando le ditte millantano un intervento entro le 48 ore intendono "48 ore lavorative" che, con una giornata di 6 ore lavorative ed una settimana di 5 giornate lavorative, significano "entro 10 giorni solari". Non fatevi abbindolare.
giuseppe, il 02/11/2011 alle 20.06, ha scritto:
azz....e io che volevo comprare una nuova lavatrice per casa mia!!! Mi sa che settimanalmente andrò lungo qualche corso d'acqua, di quelli che si formano improvvisamente nelle periferie delle nostre città dopo una pioggerellina di 5 minuti, e armato di bastone e sapone marsiglia batterò felicemente i miei vestiti, pensando di sculacciare a morte uno dei nostri fantastici politici...quelli che le lavatrici le fanno vendere, usate, su subito.it, a quelle povere famiglie che non arrivano a fine mese, per avere la possibilità di comprare un pò di pane fresco di forno....., non solo la domenica!!!!!!!
Maria F., il 08/11/2011 alle 08.38, ha scritto:
A me è capitato di peggio. Ho avuto a che fare con il centro assistenza Whirlpool di Campobasso. Un motorino è rimasto funzionante per tutto il giorno perché noi eravamo fuori e si è bruciato. Anche a noi era in garanzia, ma secondo loro era colpa nostra che non avevamo spento la lavatrice in tempo. Ma se esiste la partenza programmata a tempo, vuol dire che la lavatrice può funzionare anche da sola no? Mica dobbiamo farle da balia?
Alessandra Sacchi, il 18/11/2011 alle 16.26, ha scritto:
Io non intendo pagare un bel niente per ripristinare l'uso di un elettrodomestico che ha smesso di funzionare dopo circa 12 mesi dalla sua installazione e senza che io abbia fatto nulla. Ho un piano cottura a gas, uno dei fornelli, he deciso che restare acceso, è troppo faticoso e così puf... non funziona più. Non mi sembra che si debbano accettare delle clausule contrattuali di Casa se queste contrastano, e pure in modo peggiorativo, ad una normativa vigente. O sbaglio? Altro che Davide e Golia... qui mi sembra di aver a che fare sempre con Gianni e Pinotto. Grazie
walter, il 22/12/2011 alle 21.24, ha scritto:
Salve, sono purtroppo un acquirente Whirlpool, nel mio caso un frigo acquistato luglio 2010 e ancora in garanzia. Il 07/12/2010 ci accorgiamo che la parte frigo non raffredda più, mentre il congelatore è ancora funzionante. Ci attiviamo subito a segnalare il problema all'assistenza e subito la prima sorpresa: il numero è a pagamento 199.... Si chiama quindi, a nostro malgrato questo maledetto numero e ci aprono un n° di pratica. A distanza di 7 giorni, sfido chiunque a restare senza frigo questo tempo, si presenta uno pseudo tecnico della SARE di Roma che, con nostro stupore appoggia l'orecchio sul frigo e dice: é ROTTO. Senza neppure prendere un giravite in mano, capisce immediatamente il tipo di problema dicendo che era il Flap guasto. Secondo noi difetto di fabbrica. Da allora li abbiamo chiamati più volte, ma la loro risposta è sempre negativa, la casa non ci spedisce il pezzo guasto. Ci siamo rivolti al rivenditore, ELDO, denunciando l'abbandono da parte della Whirlpool, ma il risultato non cambia. Si farà Natale 2011 senza frigo. GRAZIE WHIRLPOOL DI ESISTERE MAI PIù VOSTRI PRODOTTI ..
Alice, il 17/07/2012 alle 13.27, ha scritto:
Idem, cambia l'elettrodomestico ma il problema e' identico. Chiamo il call center , che mi dice chiamera' il tecnico, che non arriva. Richiamo e riaprono la pratica, aspetto le 48 ore, e intanto passano quattro giorni Richiamo e riaprono la pratica ed ad oggi......niente. La voglia di gettare questo attrezzo non funzionante e' tanta..... Non mollo. A questo punto diventa una questione di principio.......
Bruno, il 21/08/2012 alle 14.01, ha scritto:
Da poco tempo sono diventato cliente Whirlpool ho acquistato un frigorifero e dopo 8 mesi si è rotto il gancio di supporto del portabottiglie, vorrei sapere se questo è già capitato ad altri!! La Whirpool non vuole riconoscere la garanzia per questo difetto dovendo sostituire tutta la porta, (a mie spese è possibile)peccato che nelle esclusioni di garanzia siano menzionate solo le parti in plastica removibili e non quelle fisse, così ora devo andare dal giudice di pace per riuscire a farmi sostituire almeno la pèorta!!
Sonia, il 09/10/2012 alle 16.25, ha scritto:
A quanto vedo non sono la prima ad avere problemi con l'assistenza Wirlpool. In breve la storia: lavatrice con garanzia che scade tra un mese preciso, all'improvviso smette di funzionare dando un errore sul display. Martedì 2 ottobre chiamo il numero a pagamento 199 dove hanno anche il coraggio di lasciarti in attesa e chiedo se quell'errore possa essere risolto con una manutenzione da parte mia (informazione che sulle istruzioni non ero riuscita a trovare). La tizia mi da una serie di indicazioni sulla pulizia dei filtri e quant'altro che io eseguo scrupolosamente ma non si risolve niente (solo parlando con il tecnico scoprirò che l'errore in questione era relativo alla scheda elettrica o al motorino e certo non avrei risolto niente con la pulizia dei filtri se non pagare inultili minuti di conversazione con la tizia al telefono) Così richiamo per la seconda volta il numero 199 chiedendo l'invio di un tecnico. L'addetta mi dice che verrò contattata dal tecnico per un appuntamento entro la giornata di giovedì 4 ottobre. Attendo pazientemente ma del tecnico neppure l'ombra. Venerdì mattina richiamo e mi dicono che fanno un sollecito e che verrò contattata al più presto. Alle 13.00, non avendo ricevuto alcuna chiamata, richiamo per la 4° volta il maledetto numero 199 dove mi sento dire che il tecnico secondo loro ha chiuso la chiamata perchè io non ho risposto al telefono. Da notare che avevo lasciato il numero fisso, il cellulare e l'indirizzo e-mail e su nessuno di questi ho trovato il tentativo di contatto da parte loro. Poichè mi arrabbio molto, la tizia mi da un numero urbano per parlare direttamente con l'assistenza tecnica. Chiamo. Risponde una grande maleducata che mi dice che non è vero niente di ciò che mi è stato detto: il tecnico non ha chiamato e basta. Alla mia richiesta di spiegazioni mi mette in attesa per poi darmi appuntamento a martdì 9 ottobre (una settimana dopo la prima segnalazione). Il tecnico viene puntualmente: un tipo gentile che ripara la lavatrice e si fa pagare solo il diritto di chiamata di 25 €. Penso di aver chiuso la faccenda quando oggi pomeriggio mi arriva un sms con cui mi propongono un appuntamento con il tecnico per lunedì 15 ottobre (cioè dopo due settimane dalla prima segnalazione).A questo punto mi chiedo: e quello che è venuto stamattina allora chi era? Mando un messaggio in risposta segnalando che l'intervento c'è già stato e lamentando una grave disorganizzazione da parte loro. Invece di scusarsi mi rispondono che non sono loro i disorganizzati ma sono io che apro più chiamate contemporaneamente. Sono veramente senza parole. Con tanta gente che sta a spasso con la crisi che c'è mi chiedo come sia possibile che certi personaggi percepiscano uno stipendio. E meno male che le marche di solito sono una garanzia...si, la garanzia di pagare dei prezzi più alti per un servizio più scadente!
felicia, il 14/12/2012 alle 13.25, ha scritto:
io che devo dire che ...la mia lavatrice dopo 2 anni e mezzo al improviso non funziona piu ...chiamo assisteza e mi dice che si ha rotta la scheda di memoria che mi costa 180 euro..cosi la metta della lavatrice...in finale questa lavatrice mi vera a costare 600 euro quasi,,,ma.....non e possibile che una marca cosi buona come dicono loro dopo 2 anni si deve buttare.....e se ci penso e la seconda volta che si rompe ...la prima volta quando stava in garanzia....
ecocar, il 20/12/2012 alle 19.12, ha scritto:
il servizio clienti di whirlpool fa pena! non comprate!
Fabio, il 22/12/2012 alle 14.42, ha scritto:
Lavastoviglie Whirlpool in garanzia. Si guasta. Contattato il servizio clienti, un tecnico esce immediatamente, constata il guasta e dice che deve tornare la settimana successiva con il pezzo di ricambio. Intasca i 30 euro per l'uscita, saluta e se ne va. Sono passati quasi due mesi e, nonostante vari solleciti e una lettera all'ufficio legale, la lavastoviglie è ancora ferma. All'inizio del prossimo anno mi sa che andrò dal Giudice di Pace.
bianca, il 21/01/2013 alle 17.56, ha scritto:
Ho comprato in italia una lavastoviviglie, ho una casa a capo verde, ho avuto un problema (devo dire che è sempre in garanzia) questo non mi interessa, la sola cosa è che il tecnico ha chiamato in italia il tecnico non è stato per niente disponibile anzi si è dimostrato molto scocciato
daniela, il 21/04/2013 alle 08.48, ha scritto:
la mia lavatrice 6 senzo, dopo 26 mesi mi ha lasciato con un rumore infernale,interpellata via mail denunciando il fatto che una rottura cosi drastica poteva essere solo per un difetto di fabbrica, volevo sapere se era possibile avere un soproluogo e una estenzione di garanzia (non intendo chiamare il loro 199...) ieri risposta, ci dispiace per l'inconveniente, niente per l'estenzione e se vuole il tecnico chiami il numero ecc.mi ringraziano per essermi iscritta al loro sito saluti e baci. ieri sono andata a comperare una nuova lavatrice le Whirlpool x me non esitevano, sono delusa, è proprio vero che alcune ditte producono prodotti che dopo 24 mesi si rompono. di questa ditta, è il secondo prodotto che acquisto e pure il mio frigorifero faceva un baccano infernale ma almeno è durato 7-8 anni. adesso mi affido solo alla mia nuova Ariston hotpoint, visto che prima della whirlpool mi ha servito per + di 15 anni.
Giovanni, il 02/05/2013 alle 17.10, ha scritto:
Non accettiamo passivamente: passaparola, scriviamo ai giornali, a striscia la notizia non permettiamo che una multinazionale invece che da clienti ci tratti da stupidi!!!! Frigorifero Whirlpool in garanzia....telefonate al 199 a pagamento (5€ spesi) senza che risponda nessuno, chiamo direttamente l'assistenza di Bari che mi dice che essendo in garanzia devo fare la trafila del 199 (solo che rispondono non h24 ma fino alle 18,30) nonostante abbia fatto notare che sono le 18,40 (risposta: riprovi domani mattina!!!!) Il giorno dopo mando e-mail alle 9,00 avvertendo che se non mi contattavano entro le 16 (sfido chiunque a rimanere senza frigo per 36 ore senza sapere se verrai richiamato e figurarsi ad attendere l'intervento del tecnico al quale avrei dovuto cmq pagare la chiamata di € 25) avrei chiamato un tecnico esterno: non mi contatta nessuno. Chiamo un tecnico esterno che prontamente interviene ed individua il guasto in una scheda bruciata (nemmeno dopo 1 anno e mezzo) ....in 12 giorni circa ordina scheda originale e ripara il tutto. Vengo contattato dal centro assistenza di Bari il giorno dopo con testuali parole: "stamattina sono in zona e passo da lei" (peccato che il sottoscritto aveva il ricovero del padre e in casa non c'era nessuno). Morale della favola: chiedo il rimborso alla Whirlpool che solo previa diffida si degna di rispondere che mi nega ovviamente il rimborso in quanto il tecnico che ha effettuato la riparazione non è da loro autorizzato e pertanto hanno provveduto ad invalidare la garanzia: anche io ho provveduto ad invalidare i loro prodotti MAI PIU' WHIRLPOOL e a scrivere all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per violazione della congruità nei tempi di risposta Codice del Consumo....non mi fermerò e scriverò a Striscia, le Iene, Report....non arrendiamoci!
Giuseppe, il 18/05/2013 alle 14.30, ha scritto:
La ZEROWATT STATE ALLA LARGA NON ACQUISTATE LAVATRICI ZEROWATT;HOOVER;CANDY L?AZIENDA é MOLTO SCORTESE:
massimo, il 10/06/2013 alle 17.26, ha scritto:
una sola frase vorrei lasciare: NON COMPRATE Whirlpool!!!! FANNO SCHIFO! GRAZIE
Elisabetta, il 11/06/2013 alle 13.41, ha scritto:
Nel 2009 abbiamo comprato un frigorifero Whirlpool, abbiamo pagato per l'estensione della garanzia. Giovedì 12 giugno 2013, ha smesso di funzionare, il frigo, il congelatore funziona. Abbiamo telefonato e dopo il solito interrogatorio, ci dicono di fare alcune prove, di spegnere per 5 o 6 ore e vedere se la scheda si resetta da sola. Facciamo la prova dopo aver buttato via tutta la spesa... Il giorno dopo il frigo miracolosamente funziona ma, dura poco, la sera si blocca di nuovo e ributtiamo la spesa fatta quel giorno. Richiamiamo e ci dicono che saremo ricontattati dal tecnico entro 48 ore, in effetti ci contatta per dirci che dobbiamo fare un'ulteriore prova e lasciarlo spento stavolta per 48 ore, il tecnico verrà il 18!!!! dovrei stare 11 giorni in totale senza frigo!!! Mi attacco io al telefono, mio marito è troppo pacifico, e urlando dico che mi rivolgerò all'unione consumatori e a qualsiasi altra società di tutela per poveri disgraziati, il tecnico mi dice che può anticipare al 14 e di non fare altre prove che ci pensa lui, anzi di lasciare il frigo in funzione! Li chiamiamo buffoni o i buffoni se la prendono a male? 7 giorni a giugno, senza frigo, altro che garanzia d'intervento...
luciano , il 21/06/2013 alle 21.43, ha scritto:
confermo i prodotti whirlpool fanno schifo li vendono solo per fregare soldi alla povera gente
Valentina, il 03/07/2013 alle 13.10, ha scritto:
Acquisto frigo Whirlpool il 7 luglio 2012. Il 5 settembre mi lascia, con bimbo di un anno e senza avvisaglie.....chiamo 199 faccio trafila e il tecnico mi lascia senza frigo fino al 26 ottobre .....l'11 giugno il frigo mi lascia nuovamente.... trafila e tecnico.... risultato? È il 3 luglio sono senza frigo nn effettuano sostituzioni e ho contattato l'avvocato..... Udine
Giovanni, il 05/07/2013 alle 10.17, ha scritto:
I vostri commenti confermano quanto da me postato il 02 maggio u.s.: Massimo, Elisabetta, Luciano e Valentina non fermatevi però a contattare avvocati ma scrivete anche Voi all'Autorità Garante Concorrenza e Mercato, ai giornali, a striscia la notizia.....individualmente la Whirlpool ci ignora ma insieme possiamo far capire che correttezza commerciale e correttezza morale debbono esistere nel mercato.
giorgia, il 25/07/2013 alle 22.50, ha scritto:
MAI PIU WHIRLPOOL assistenza schifosa .comprato frigorifero che si è rotto dopo solo 3 mesi arriva il tecnico dopo vari solleciti e dice che bisogna sostituire il filtro anti microban mi sembrava sciocco cmq ho cambiato il filtro Dopo pochi mesi stesso problema richiamata assistenza per un costo di 25,00 euro non dovuti secondo quanto scritto dal certificato di garanzia poiche il guasto era di fabbrica , si procede per la richiesta di sostituzione del prodotto .... è un mese che aspetto e il centro assistenza non sa dirmi nulla ! altro che striscia io vado dai carabinieri
bartolomeo, il 07/08/2013 alle 19.40, ha scritto:
Buongiorno, se vi trovate nelle situazioni descritte qua sopra, non devete fare altro che mandare una raccomandata con ricevuta di ritorno al servizio assistenza spiegando il guasto, il numero ordine di acquisto, le vostre generalità, scrivendo che li intimate di ripararvi il prodotto in garanzia entro 15 giorni altrimenti adirete le vie legali per il risarcimento del danno. Se non ve la sentite vi iscrivete ad una associazione consumatori e ve lo fanno loro. Si chiama messa in mora, vedete come corrono a ripararvelo il prodotto, sanno che di fronte al giudice di pace dovrebbero non solo pagarvi il danno e il ritardo nella riparzione ma pure le spese di giudizio. Saluti a tutti
Giovanni, il 10/08/2013 alle 19.16, ha scritto:
Egr. Sig. Bartolomeo, chi ha un frigo rotto non può attendere 15 giorni....io ho dovuto far intervenire un tecnico perchè con i loro giochi l'intervento lo avrebbero fatto tra un mese forse (per questo mi hanno invalidato la garanzia). Ha compreso la truffa? prendono tempo e cosi sei costretto a farlo riparare a spese tue invalidando la garanzia. Si rilegga il post di Valentina ("Il 5 settembre mi lascia, con bimbo di un anno e senza avvisaglie.....chiamo 199 faccio trafila e il tecnico mi lascia senza frigo fino al 26 ottobre"): dal 5 settembre al 26 ottobre senza frigo....ma scherziamo!!!!! non è un forno o una lavatrice !!!!!Ora riparte mi manda rai tre mandiamo le nostre segnalazioni tramite e-mail alla redazione di mi manda rai tre: MAI PIU' WHIRLPOOL!
pasquale, il 03/09/2013 alle 18.43, ha scritto:
Comfermo: tutti i prodotti whirlpool fanno veramente cacare
Flavio, il 05/09/2013 alle 19.52, ha scritto:
Mai più Whirpool,, sono 6 mesi che combatto per riuscire a farmi riparare una lavatrice 6 senso. 6 mesi fa fece cominciò a fare un rumore infernale e a girare per il bagno, dopo un primo intervento risolutivo così mi dissero) neanche 2 mesi dopo è ripartito tutto secondo intervento senza più toccare la macchina ed il tecnico ha decretato la sostituzione perchè inaggiustabile, bene sono ben 2 mesi 1/2 che telefoniamo e nulla si muove (tranne la lavatrice che decolla ogni volta)!!!!
Carlo, il 14/09/2013 alle 08.13, ha scritto:
Abbiamo avuto la pessima idea di acquistare frigorifero e forno a microonde whirpool, spesa totale quasi 1.200 euro!!! Pensavamo di non rischiare con prodotti "economici".. Sono passati circa 30 mesi dall'acquisto e si sono rotti tutti e due!!!!!!!!
Rioso , il 23/10/2013 alle 22.12, ha scritto:
A dicembre del 2009 decidiamo di cambiare frigo , dopo aver girato tra tanti rivenditori decidiamo di comprare un frigo di buona fattura e allora scegliamo un whirlpool WBC 3546 in A+ 6° senso costo di acquisto di 1.000€ circa . Dopo 10 mesi non raffredda , chiamo il servizio tecnico ,che dopo due giorni mi cambia la scheda , ma il frigo funziona male , fa ghiacciare i cibi , ritorna il servizio tecnico e faccio notare che si accumula acqua sotto il cassetto verdura . Porta via il frigo e dopo qualche giorno lo riporta "riparato" e funzionante . l'acqua si deposita sempre sotto il cassetto (pazienza) , però il frigo sembra funzionare . fino ad oggi .... verdure congelate , cibi ghiacciati . Che materiale usano per costruirli ,scarti di lavorazione ? Questo frigo è uno dei più pregiati della whirlpool ed è un rottame dopo meno di tre anni VI CONSIGLIO NON COMPRATE UN FRIGO WHIRLPOOL non sono soldi spesi bene e lo stesso anche per il microonde e la lavatrice non valgono i soldi spesi !!!
Giovanni, il 05/11/2013 alle 12.55, ha scritto:
MAI PIU' WHIRLPOOL!!!!!!!!!!!!!!!!!! PASSAPAROLA, MAI PIU' WHIRLPOOL, possono fregarci una volta ma ora non più!
Angelo, il 08/11/2013 alle 11.26, ha scritto:
Lavastoviglie= prodotto ed assistenza PESSIMI, sconsiglio l'acquisto di un elettrodomestico Whirpool
Sina, il 21/11/2013 alle 11.47, ha scritto:
Ho acquistato una lavatrice Whirlpool 6° senso AWOE 7109/-30 a metà luglio 2010. A fine ottobre di quest'anno si è spenta e non ha dato più segni di vita. Ho fatto la stessa trafila descritta da molti prima di me, con qualche particolare in più. Il tecnico del centro autorizzato Whirlpool (AURELIA SERVICE srl) è arrivato dopo qualche giorno, ha fatto prove di "trasmissione elettrica" e ha diagnosticato: è la scheda!!!! Mi ha chiesto se volevo davvero cambiarla, visto che il costo della scheda è molto alto. Ingenuamente ho detto che non mi sembrava corretto comprare una lavatrice nuova dopo solo 3 anni di vita (la lavatrice precedente mi era durata 18 anni). Mi ha fatto pagare 50 Euro (!!!!!) di diritto di chiamata, mi ha detto che avrebbe ordinato il giorno stesso la scheda nuova per il costo di 170 euro che, aggiunto ai 50 diventano 220 Euro. Sono passati i giorni, ho cercato di contattarli senza successo. Al telefono dell'Aurelia Service ha sempre rsposto una segreteria telefonica che mi ripeteva i giorni e gli orari di apertura. Il cellulare risultava sempre fuori servizio. Nel frattempo sono diventata una preziosa cliente della lavanderia a gettoni del mio quartiere, dove credo di aver lasciato a tutt'oggi almeno 60 euro. Insomma, ho fatto 2 solleciti al la Whirlpool centrale (il nr 199…..) e infine questa settimana…... ho annullato la pratica. Ma non è finita, per altre vie ho fatto controllare la scheda da un tecnico "non whirlpool" che mi ha assicurato che la scheda E' PERFETTA!!!!! Che ne dite? Purtroppo la Whirlpool non fornisce lo schema elettrico del prodotto, al 199 mi hanno detto di chiederlo online per e-mail…….. La storia continua! Nessuno sa se la Whirlpool è stata denunciata per queste truffe organizzate???? Cmq se dovrò acquistare la lavatrice (sigh!) mai più Whirlpool e tutte le marche associate!!!!
Maurizio, il 22/11/2013 alle 16.42, ha scritto:
oggi , la lavatrice AWOE 1014 è morta ......suppongo la scheda , visto che sui forum pare che non si parli di altro; ho fatto richiesta oggi tramite web , vi tengo informati su come procede il tutto..........comunque la mia Daewoo ad acqua fredda e' durata 16 anni ..........
Giovanni, il 28/11/2013 alle 11.05, ha scritto:
Oggi è andata in onda puntata di Mi manda Rai Tre....ovviamente la Whirlpool non si è presentata....andate sul sito di Mi Manda Rai Tre per rivedere la puntata....MAI PIU' WHIRLPOOL!!
BARTOLOMEO, il 28/11/2013 alle 18.14, ha scritto:
una cosa ve la posso dire, ho comprato dopo aver letto questi post una indesit, lavatrice, al momento va bene, a una mia amica si era rotta la indesit, dopo 1 anno dall'acquisto, ha telefonato al numero 199 della garanzia, dopo 4 giorni, son andati, han cambiato il pezzo e se ne sono andati senza farsi pagare nulla. mica per far pubblicità, cosi tanto per farvi sapere, ciao
Marina, il 03/12/2013 alle 14.24, ha scritto:
MAI PIU' Whirlpool !!! Lavastoviglie con 6 mesi di età e 6 mesi di problemi, ora devo cominciare a pagare anche la chiamata !!! NON COMPRATELA !!!! NON COMPRATE NULLA di WP !!!
giovanni, il 05/12/2013 alle 04.20, ha scritto:
volevo segnalare anche la mia testimonianza, ho contattato la whirpool per una lavastoviglie non funzionante tramite form online, ho ricevuto questa mail automatica: "Gentile Cliente,grazie per averci contattato. Il numero della tua richiesta di intervento è: xxxxxxxxxx, Sarai ricontattato telefonicamente dal Service di competenza entro due giornate lavorative. Ti ricordiamo di tenere a disposizione il documento d'acquisto da mostrare al tecnico." d'accordo è un messaggio automatico ma già si intuisce la presa in giro, 1) la lavastoviglie si è rotta dopo esattamente quattro anni quasi fosse tarata elettronicamente per rompersi, e non mi sembra un discorso di fantascienza, per chi è esperto di informatica e conosce la programmazione è una un gioco da ragazzi creare un chip con un circuito chiuso che dopo un certo periodo di tempo fa scattare un malfunzionamento, è una cosa molto fattibile, così sei costretto a chiamare il tecnico oppure a comprare un prodotto nuovo 2) la garanzia è scaduta quindi il discorso di presentare lo scontrino al tecnico è pura presa in giro 3) verremo contattati dal service più vicino, nel mio caso quello sotto casa a 500 metri di distanza.. costi di riparazione 40 euro di venuta, ma se è sotto casa, si sono giustificati che è la whirpool a chiedere questa tariffa base, ho contattato direttamente la whirpool tramite mail sulla pagina ufficiale di facebook ed hanno fatto orecchie da mercante, quindi chi tace acconsente.. sulle lamentele non risponde mai nessuno ma se prenoti il tecnico magicamente rispondono dopo pochi istanti.... 4) la signora al telefono molto cafona, sapendo che è un periodo difficile e ce la crisi in italia si potrebbe usare un po di tatto con i clienti, anche partendo dal presupposto che i clienti vanno tenuti buoni altrimenti comprano altre marche, invece negli ultimi tempi le aziende sono diventate lascive... come se non avessero bisogno dei clienti... ed assumono un comportamento arrogante del tipo devi pagare e stare zitto 5) i costi di riparazione 40 euro di venuta + 48 euro di mano d'opera per un ora di lavoro, poi dopo la mia legittima perplessità e richiesta pacata di spiegazioni la tizia credo di un call center si indispettisce dicendo che è 12 euro ogni 15 minuti di lavoro, ma lei aveva già stabilito in partenza un ora di default, poi quando giustamente rispondo che ci devo riflettere perché i costi sono elevati si incavola offendendo, dicendo che non sono un istituto di beneficenza, allora perdo le staffe e gli urlo nel telefono, io credo che si debba capire che la gente è esasperata da questi atteggiamenti freddi robotizzati, ci vorrebbe più rispetto
COSIMO, il 09/12/2013 alle 16.00, ha scritto:
HO ACQUISTATO UN FRIGO WHIRLPOOL MAI PIù. FANNO SCIFO DOPO UN MESE DALLA SCADENZA DELLA GARANZIA SI ROMPE LA SCHEDA 190+ 50 EURO. LADRI.
ANTONIO, il 09/12/2013 alle 16.02, ha scritto:
FRIGO LAVATRICI HO SENTITO CHE SI ROMPONO AD OROLOGERIA. E' UNO SCHIFO LA WHIRLPOOL NE SENTO PARLARE SOLO MALE. NON C'è NESSUNA TUTELA PER I CONSUATORI
Rosanna, il 09/12/2013 alle 23.11, ha scritto:
Attenzione all'assistenza della wirpool a casa mia si è presentato un tecnico non autorizzato certo signor GIOVANIELLO MI HA ROTTO LA LAVASTOVIGLIE E PER FORTUNA NON GLIELO FATTA PORTARE VIA MI HA ANCHE RUBATO 80 EURO .Se abitate a Bari per favore chiamate solo il centro di assistenza di via iacini
Manuel, il 20/12/2013 alle 15.05, ha scritto:
Salve, ho avuto un problema con una lavatrice whirlpool poichè non scaricava più l'acqua, essendo ancora in garanzia chiamo l'assistenza, arriva in tecnico e mi dice che è rotta la pompa però non rientra nella garanzia e sono 130 euro per la sostituzione. Ma è possibile che neanche dopo 2 anni (avendo anche l'assistenza supplementare di un'ulteriore anno) si possa rompere la pompa di una lavatrice usata 2 volte la settimana e non rientri in garanzia??? E' una cosa folle questa.. e ancora più folle che mi vengano chiesti 130 euro (lavatrice completa 269,00) da un LORO tecnico autorizzato, visto che sappiamo tutti che il prezzo sul mercato di una pompa originale si aggira sui 30 euro (ivata) e per il montaggio ci vogliono forse 5 minuti!! Una gran brutta reputazione per questa ditta!!! Non comprate più niente da questa ditta.. che dopo 6 mesi Vi chiede pure 25 euro di chiamata per l'assistenza!! Vergognatevi!!
Manuel, il 20/12/2013 alle 15.11, ha scritto:
In garanzia non vi sostituiscono quasi più nulla ormai.. perchè tra clausole varie, usura, danni provocati dal cliente ecc ecc ne trovano sempre una per non pagarvi nulla però intanto ti chiedono non più i 25 euro di chiamata, ma la chiamata se non è in garanzia è a discrezione del tecnico (io ne ho pagati 50) quindi tanto vale prendersi in pezzo da qualche rivenditore di concorrenza e trovare qualcuno che te lo monti o montarselo, in internet ormai si trovano spiegazioni per potersi anche arrangiare da soli..
Marco, il 02/01/2014 alle 22.47, ha scritto:
Ho acquistato la lavatrice AWOE 8104 e dopo poco sono iniziate una serie di disavventure a tutto oggi non ancora terminate. Ora vi faccio l'elenco: - 01/02/10: 479.00€ acquisto lavatrice - 03/05/10: sostituzione asse e cestello in quanto rottura cuscinetti (con brutta rigatura frontale dell'oblo durante riparazione) - 19/05/10: sostituzione tubo scarico pompa Visto le continue rotture e mal funzionamenti di un prodotto nuovo ho deciso di estendere la garanzia, quindi: - 25/05/10: 149.00€ garanzia supplementare 2+4 N° Id. 011 001 ____ - 30/11/11: 25.00€ intervento di riparazione su blocco porta (non si apriva più) - 11/10/13: 30,00€ intervento di sost. tubicino di scarico, sist. resistenza ....(non scaricava più) Oggi 30/12/2013 ho nuovamente problemi di rumorosità sulla rotazione del cestello (anche a girarlo a mano si sente che c'è un nuovo problema sui cuscinetti) e domani DOVRO' CHIAMARE IL TECNICO e saranno altri 30,00€ Fate voi i conti sia da un punto di vista economico 683.00€ sia da un punto di vista di disagio ..... per avere un rottame in casa che ha sempre problemi Avevo chiesto sin dal 2010 la sostituzione della lavatrice vista la sua completa mal riuscita e mi era stata negata, ma statene certi che la pubblicità mia sui vostri prodotti e totalmente negativa. Non so cosa farete ....... ho veramente poche speranze, ma provo ancora questa carta prima di ................... Oggi 02/01/2014 è arrivato il tecnico a constatare la rottura nuovamente dei cuscinetti e tornerà la prossima settimana a sostituire il cestello e tutto quanto attaccato …. Giusto oggi mi arriva a casa un volantino di una nota catena di supermercati con un’offerta di una Beko da 8kg a 1200 giri a 249,99€ e …………… mi sono sentito veramente un cogl….. spendi pensando di avere un prodotto buono invece certe grandi marche hanno solo più porcheria e ti rubano i soldi MALEDETTO IL GIORNO CHE HO FATTO QUELL'ACQUISTO.
silvana, il 07/01/2014 alle 21.03, ha scritto:
la nostra lavastoviglie in 12 mesi 3 motori, i tecnici sono stati molto corretti e disponibili ma la prossima lavastoviglie non sarà certamente whirlpool, tengo a precisare che ho la massima cura dei miei elettrodomesti e che uso detersivi di marca sia per i lavaggi che la pulizia della stessa. Ciao
Bruno da Padova, il 08/01/2014 alle 09.42, ha scritto:
Non comprate Whirlpool. Sarò forse il più sfortunato del forum. Forno a microonde combinato (non da incasso) acquistato il 30-11-2013; rotto il grill il 10-12-2013. Che affidabilità può avere questa marca? Poi, portato da me il 13-12-13 all'assistenza autorizzata in PD; mi hanno promesso notizie per il 19-12-13, ma nulla. Sollecito al n° 199 e nulla. Anche l'assistenza tecnica è quindi pessima... Mai più comprerò Whirlpool.
Roberto, il 10/01/2014 alle 17.31, ha scritto:
Comprato nel 2006 frigorifero nofrost della Whirlpool, forno a microonde, forno e lavastoviglie (tutti della stessa marca). Per il frigorifero ho dovuto chiamare per ben due volte l'assistenza per via della "scheda" che non funzionava; sostituita, per fortuna in garanzia. Prima del ponte dell'epifania di quest'anno il reparto congelatore del frigo smette di congelare ed ha la bell'idea di mettersi a riscaldare il contenuto con le spiacevoli conseguenze che potrete immaginare. Chiamata l'assistenza di sabato, il tecnico arriva giovedì. Analizza il frigo e mi dice che è nuovamente un problema di scheda elettronica. Costo della riparazione stimato in 260,00€. Tempo per avere la scheda nuova: una settimana. Morale della favola: comprerò un frigo nuovo (sicuramente non Whirlpool). Stesso problema con la lavastoviglie (ma il costo è di "soli" 140,00€); morale della favola: vivendo solo e non usandola non la riparerò. Cara Whirlpool, rivedrei un attimino le schede che usi nei tuoi elettrodomestici, mi sembrano un pochino "fragili". Comunque: MAI PIU' WHIRLPOOL.
gio, il 14/01/2014 alle 12.56, ha scritto:
Lavatrice whirpool rotta dopo 2 anni e mezzo (che tempismo!!!). Quindi fuori garanzia. Ma da quanto ho letto sopra forse ho risparmiato di telefono e di arrabbiature. Poichè un pò me ne intendo la apro e faccio due valutazioni. E' bruciata la scheda elettronica. Scopro anche che le FAMOSE LAVATRICI WHIRPOOL hanno il contenitore dove gira il cestello in pura plastica. Non di acciaio !!. Bene. Ho smontato la scheda elettronica, ho sostituito un integrato pagato su ebay 4 euro e adesso la lavatrice funziona perfettamente. Appena si rompe di nuovo provo a ripararla da me e comunque mai più whirpool.
Paola, il 14/01/2014 alle 14.36, ha scritto:
Salve, abbiamo cambiato la cucina ed abbiamo deciso di sostituire anche frigo, forno e piano cottura - durati 21 anni! e lavastoviglie - che era durata un poco di meno, ovvero 15 anni. Mai cambiare marca e invece noi abbiamo optato per Whirpool, purtroppo. La lavastoviglie Whirpool ci è stata consegnata nuova ed aveva già la resistenza rotta - questo ad Agosto 2013. Siamo a gennaio 2014 e la resistenza è già stata sostituita 3, dico tre volte!!!! E la lavastoviglie non funziona. Oggi la novità, probabilmente è da sostituire la scheda madre. Probabilmente?!!! Ed il tecnico ci ha informati che verremo contattati quando la scheda arriverà dalla casa. Quindi, nessuna previsione di tempi e da quel che leggo ... di costi?! Ma scherziamo?! Inoltre, io ho dovuto prendere tre giorni di permesso dall'ufficio, e con il prossimo intervento, saranno 4 e continuo a lavarmi i piatti a mano... Ringrazio chiunque fornisca istruzioni sul come richiedere un risarcimento del danno. Saluti
Giovanni, il 14/01/2014 alle 18.53, ha scritto:
Non arrendetevi, passaparola: MAI PIU' WHIRLPOOL e fate come me scrivete a MI MANDA RAI TRE, STRISCIA LA NOTIZIA, REPORT, LE IENE....solo cosi si degneranno di prenderci in considerazione
paolo, il 20/01/2014 alle 08.56, ha scritto:
Vi riporto la mia esperienza preacquisto così da enfatizzare l'importanza dell'informazione disponibile su internet e sottolineare come al giorno d'oggi l'affidabilità e un buon servizio cliente possono fare la differenza. Sto valutando di comprare un frigorifero combi bottom L 70. Ero indeciso tra un Whirlpool freezer no frost top di gamma (WBA43983) ed un Bosch ventilato (KGE46ai40), costo praticamente uguale (non certo regalati). Il modello Whirlpool, leggendo la scheda tecnica, è perfetto (freezer no frost, frigo statico ventilato, dimensioni giuste, ottimo rapporto volumi frigo freezer, silenzioso etc). Il modello Bosch è altrettanto valido ma ha il freezer lowfrost, non nofrost. In questo Whirlpool è superiore. Ero pronto a ordinarlo ma per scrupolo faccio un controllo su internet ed emergono significativi problemi di affidabilità sul marchio. Allora mi fermo e faccio alcune verifiche in più, comparando i risultati al modello Bosch ed emerge quanto segue: Garanzia W. ha garanzia 2 anni ma dopo 6 mesi si paga la chiamata (a meno di vizio di conformità e voglio proprio vedere chi definisce se è vizio di conformità o meno...). Inoltre la garanzia non copre maniglie e parti in plastica (quindi praticamente tutti gli accessori che si possono rompere per difetti di fabbricazione) parti in vetro etc etc. B. ha garanzia 2 anni completamente gratuita. Registrando il prodotto su internet entro 30 gg dall'acquisto si estende la garanzia di un anno (questo con costo di chiamata). La garanzia copre tutto eccetto i piani in vetro (che peraltro se si rompono è per scorretto utilizzo, non per difetto). Assistenza W. ha numero di telefono a pagamento (!!!) ed i feedback dal mercato sull'assistenza W. sono a dir poco deprimenti. B. ha numero verde. i ritorni dalla rete sono più che positivi. Inoltre B. fornisce un eccellente servizio di assistenza gratuito "Top Start Service" che verifica la corretta installazione ed esegue un collaudo gratuito. Estetica W. ha una bellissima porta in inox ma i fianchi (come in quasi tutti i modelli tranne qualche Liebherr) sono verniciati. Il problema, che non si vede sul catalogo e difficilmente anche in una esposizione dove tutti i frigoriferi sono accostati, è che il colore della verniciatura è MOLTO diverso da quello della porta. Pare che W. adotti lo stesso colore del body per tutti i modelli a prescindere dall'estetica della porta. Non bello da vedere per un freestanding. Bosch è più convenzionale come estetica della porta (sempre inox), ma la scelta del colore della vernice dei fianchi è molto più in linea con quello della porta e l'effetto è gradevole. Conclusione: Pur avendo specifiche tecniche sulla carta inferiori (freezer low frost invece di no frost), ho scelto di acquistare il modello Bosch, premiando così una (apparentemente) maggiore serietà ed attenzione al consumatore. Certo la Whirlpool non fallirà perchè io non ho comprato un suo prodotto, ma credo che questo sia sintomatico di come la disponibilità di informazioni che si può trovare in rete stia cambiando i rapporti di forza tra consumatori e produttori, e di questo i produttori dovranno tenerne conto.
Felix, il 21/01/2014 alle 11.04, ha scritto:
comprato lavatrice Whirlpool AWO/O 6 N107 da meno di due anni e all'improvviso non si accende più, fatta vedere da un tecnico il quale mi confermava sia un guasto alla scheda elettronica che altri difetti da verificare. Morale della favola ho deciso di cambiare marca e di buttare la lavatrice nuovissima in discarica. La mia prossima lavatrice sarà di quelle più economiche, manuali e di semplicissima elettronica.
fRANCY, il 21/01/2014 alle 12.57, ha scritto:
Ho comprato una lavatrice Whirlpool ad Ottobre 2012 spendendo ben 545 € per una con la carica dall'alto dato che ho poco spazio..ho voluto esagerare credendo di spendere di piu' e meglio...ad Aprile 2013 si blocca...chiamo assistenza e il tecnico che arriva mi dice che e' colpa del detersivo, dice che ne metto troppo(ma assolutamente non e' vero) perche' se fa tanta schiuma l'acqua esce e si raccoglie sulla base della lavatrice e va in blocco....vabbe' diciamo che continuo a fare lavaggi e dopo qualche giorno stessa cosa...lo richiamo e dice allora c'e' una perdita! Ma va????....In breve ho dovuto fare io le prove lavando con il pannello aperto per capire da dove perdeva e dopo aver capito che era la guarnizione principale , l'ho richiamato e' venuto a prenderla e l'hanno tenuta un mese...Giovedi'scorso la mia lavatrice muore definitivamente ho chiamato venerdi' mattina e aspetto ancora che mi chiami il tecnico..stavolta mi inca...davvero e dovrei anche pagare la chiamata, spero solo che nn si inventi niente e me la sistema tutta in granzia perche' piuttosto li spendo di avvocato, nn possono sempre passare vincitori. Cmq mai piu' Whirlpool.
claudia, il 24/01/2014 alle 10.59, ha scritto:
Ho comprato un frigorifero ottobre 2012....a giugno del 2013 si è schiantato il perno che tiene la porta del frigo. Non credevo che potesse succedere una cosa del genere. La trafila per avere il tecnico a casa l'avete già descritta ed è per tutti uguale, il perno è stato sostituito gratuitamente. 20 gennaio 2014 si schianta di nuovo. NON E' POSSIBILE, io non ci posso credere, è una cosa che non riesco a concepire. non si può staccare la porta del frigo, l'unica cosa che deve fare è aprirsi e chiudersi come fa a rompersi il pezzo di ferro che la deve tenere sù???????????????????? Chiamo l'assistenza, ora la cosa non è gratuita devo pagare 25 Euro per il diritto di chiamata. Dopo due giorni chiama il tecnico che mi avvisa che la chiamata non è 25 Euro ma va dai 40 agli 80 Euro a seconda di che??? non l'ho ancora capito arriva oggi. il peggior acquisto della mia vita
lucia, il 25/01/2014 alle 00.56, ha scritto:
lavatrice hoveer classe AAA kg 9 14OO giri pagata 85o euro piu garanzia a 5 anni altri 15o euro...conclusione in 5 anni chiamata l assistenza 5 volte.....ore che l assistenza e scaduta la lavatrice nn funziona e il tecnico mi ha comunicato che e la scheda costo 25o euro e sicuramente anche il motore e da cambiare......conclusione. cambio lavatrice....
Attilio, il 27/01/2014 alle 17.49, ha scritto:
Mai piu whirpooooolllll.....a parte la chiamata al "numero verde".....l assistenza della mia citta' (Palermo) mi ha chiesto ben 60 dico SESSANTA EURO per la sostituzione della lampadina del forno a microonde....tengo a precisare che un mio amico per la stessa operazione con un prodotto di una marca concorrente (samsung....) ha pagato 12 euro.
Paola, il 27/01/2014 alle 18.53, ha scritto:
Lavatrice Whirlpool AWOD7086 20/07/2009. Rottura cestello 03/2013 (Garanzia supplementare). Alla lavatrice il 04/01/2014 si rompe la manopola dei programmi, internamente.Impossibile farla funzionare. Il 07 telefonata al 199. Tecnico su appuntamento il 13 u.s.,ad oggi 27/01/2014 nonostante mail alla casa madre e telefonate quasi quotidiane del pezzo di ricambio neanche l'ombra. Stasera manderemo un'altra mail poi decideremo per altre strade. Comunque MAI più Whirlpool!!!!
fra,02/02/2014, il 02/02/2014 alle 12.55, ha scritto:
circa 6 mesi fa ho acquistato una lavastoviglie della whirpool, pagandola con l'estenzione della garanzia circa 600 euro. la lavastoviglie non funziona piu', ho chiamato il centro assistenza,ho aspettato per 2 giorni la chiamata del tecnico che non e' arrivata... ho richiamato il centro assistenza per chiedere informazioni, mi e' stato risposto che la pratica era stata chiusa perche' il tecnico non era riuscito a contattarmi(secondo me non ha neanche provato a chiamare!).la signora con cui ero al tlf apre una nuva pratica e mi dice di aspettare la telefonata del tecnico ,che arriva (a me non sembrava vero!).prendiamo appuntamento ... io mi prendo un'ora di permesso a lavoro,arrivo a casa ,smonto la cucina ,tiro fuori la lavastoglie e aspetto... in vano! il tecnico non si e' visto! chiamo il tecnico mi dice che l'appuntamento non era per il giovedi ma per il lunedi successivo...prendiamo appuntamento per venerdi 7 . io non contenta richiamo il centro assistenza parlo con una signora la quale mi dice che l'appuntamento non era per giovedi 30,ma per mercoledi 29....ora sono in attesa che arrivi il 7 febbraio ...spero di risolvere!
PippoPippoDP, il 10/02/2014 alle 20.50, ha scritto:
Ho chiamato l'assistenza autorizzata per una lavastoviglie Whirlpool che aveva fatto saltare la corrente perché perdeva acqua, mi diagnosticano un fantomatico guasto al timer. Essendo la macchina del '98 mi dicono che è impossibile da riparare perché non esistono più i pezzi di ricambio. Nemmeno si sono accorti che in realtà la corrente era saltata perchè si era bagnata la presa. Morale: alla prima uscita mi sfoderano già un preventivo per una lavastoviglie nuova al modico prezzo di 580 €!! Fisso un altro appuntamento (per accordi commerciali con la Whirlpool non ci si può rivolgere ad altri centri di assistenza della città se non a quello di zona) in quanto, dopo numerose prove effettuate, verifico che in realtà il timer era sanissimo, ma c'era una perdita. Ad appuntamento già preso, mi chiamano tre giorni prima per annullarlo, in quanto secondo loro per risolvere la perdita sarebbero comunque stati necessari pezzi di ricambio introvabili. A questo punto, rimboccandomi le maniche nel vero senso della parola, smonto la macchina dall'incasso e la faccio andare controllando da dove usciva l'acqua: era una banalissima guarnizione che si trova da qualsiasi ferramenta un po' fornito! Loro nemmeno ci hanno provato. Scorretta la Whirlpool a fornire le direttive di non riparare per far comprare il nuovo, ma a maggior ragione scorretta la ditta incaricata per essersi inventata un guasto inesistente ed essere arrivata - casualmente - già col preventivo in tasca.
Paolo, il 20/02/2014 alle 12.23, ha scritto:
acquisto lavatrice Whirlpool nel 2011, cuscinetto cestello difettoso anno 2013 in garanzia mi viene sostituito , febbraio 2014 problemi di rumorosità al cestello mi tocca pagare la sostituzione , non comprerò più questa marca , evidentemente ha problemi di fabbrica, (premesso che viene rispettato il peso della biancheria da lavare)
monica, il 27/02/2014 alle 12.40, ha scritto:
la mia lavastoviglie whirlpool si è guastata, durante un lavaggio un led è rimasto acceso mentre il led start lampeggiava e suonava l'allarme acustico. Mi sono rivolta all'assistenza autorizzata Whirlpool di zona, il tecnico dopo una breve prova e dopo avere pulito il pozzetto che è nella parte bassa della vasca ed era pieno di grasso, ha concluso che ci doveva essere una microperdita di acqua dal motore che faceva cadere una goccia sulla scheda e quindi la macchina "andava in protezione e si fermava su prelavaggio". Mi ha chiesto 50 euro e mi ha detto di buttare la lavastoviglie perchè non conveniva ripararla. A questo punto, non convinta, ho parlato con un amico che ha scaricato il manuale da internet e abbiamo fatto alcune prove. Prima cosa che abbiamo scoperto: la macchina non tornava sul prelavaggio, semplicemente il led acceso su prelavaggio era un codice di errore. Abbiamo smontato il coperchio inferiore della lavastoviglie per accedere ai componenti che potevano essere guasti scoprendo che il motore è 30 centimetri distante dalla scheda e che quindi non poteva gocciolare sulla scheda e soprattutto non c'erano segni di perdite d'acqua. Sono andata personalmente a comprare il pressostato, pagandolo 8 euro. Cambiato questo componente la lavastoviglie ha ripreso a funzionare. Vi chiedo allora perchè ho speso 50 euro per chiamare un tecnico autorizzato Whirlpool che non sa o non vuole riconoscere i codici di errore, trae delle conclusioni improbabili e mi avrebbe fatto rottamare la lavastoviglie per un pezzo da 8 euro sostituito in cinque minuti da un mio amico che fa il libraio...
Paolo, il 10/03/2014 alle 13.26, ha scritto:
Acquisto lavatrice modello al top per silenziosità. Dopo meno di un anno sembrava un jet in fase di atterraggio. Chiamo il servizio assistenza che mi indica a chi rivolgermi in garanzia. Ritirano la lavatrice che non era riparabile in quanto dovevano essere sostituiti vari pezzi fra cui il cestello. Attendo 2 o 3 MESI che mi venga restituita (non venivano inviati i ricambi). Vi lascio immaginare in una famiglia di 5 persone senza lavatrice........Pago i 25 euro di uscita anche se secondo me non sono dovuti. Tutto risolto? Assolutamente no. Dopo poco tempo la lavatrice riprende a fare rumori di ferraglia che temo per l'incolumità familiare. Nel frattempo vista la lunga attesa la garanzie è pure scaduta. Questa sera vado ad acquistare un'altra lavatrice, certamente non Whirlpool.
gufetta, il 10/03/2014 alle 14.51, ha scritto:
Acquistata lavatrice Wirlpool modello AWO/D nel gennaio 2010, dopo un paio di anni si è rotta una parte della zavorra (in cemento !!!!), come ha già significato qualche altro visitatore, durante la centrifuga rumore da jet che sta a significare che i cuscinetti del cestello se ne stanno andando, ora dopo alcune settimane di agonia un tecnico di fiducia mi ha comunicato che l'elettrodomestico è da considerare defunto in quanto i cuscinetti di sostegno hanno ceduto !!!! dopo soli quattro anni..... a quanto pare dalle recensioni la Whirlpool è propsio da evitare cosa che farò prontamente !!!!!!!
Maria Carmela Ferroni, il 11/03/2014 alle 15.01, ha scritto:
C'è qualcuno che prepara una bella lettera da far firmare a tutti e spedire all'Autorità Garante Concorrenza e Mercato ? Grazie
anonimo, il 14/03/2014 alle 00.44, ha scritto:
Voi parlate Whirlpool fa i fatti. anche quest'anno ha incrementato le vendite del 20%. Significa che come voi vi lamentate di whirlpool c'è chi si lamenta di rex ariston etc. quello che vi posso dire da tecnico che la qualità dei prodotti è scesa di tanto, la vista tutte le case la prendono quindi pagate e basta
claudio, il 14/03/2014 alle 00.46, ha scritto:
VIVAAAA WHIRLPOOL
alessandro, il 14/03/2014 alle 07.34, ha scritto:
Buongiorno a tutti io Qualche anno fa ho acquistato una Whirpool semi professionale Maxy 100 da 10 kg color (completamente elettronica )champagne fino a qui tutto perfetto la lavatrice una bomba in tutti i sensi per i primi due anni non ha dato nessuno problema allo scadere della garanzia la lavatrice non ando' piu decisi di chiamare l'assistenza e venne il tecnico della Whirpool a parte l'incavolatura perché la lavatrice e nuova ma poi mi cambio il blocco serratura e mi disse il totale piu dovevo pagare la chiamata ..... comunque da quando ha cambiato questo pezzo la lavatrice non va piu bene ovvero mentre esegue un programma si spegne e non da piu segni di vita in nessun modo devo aspettar un po prima di riaviarla ma anche li non finisce il programma decisi di richiamare e e mi disse che era la scheda premmetto che questa lavatrice ha 3 schede elettroniche la controllata con il computer e un altra volta mi disse che era tutto apposto in conclusione il componente che mi ha cambiato non era il suo ma era del modello Whirpool awm 1001 e non penso che sia compatibile con la mia ora mi ritrovo una lavatrice da 10 kg inutilizzabile e sinceramente ormai fuori garanzia se riesco il blocca porta lo cambio io almeno risparmio senza aspettare il tecnico loro e possibile che un non sono riusciti a trovare il problema ? mai piu una Whirpool
Alessandro, il 18/03/2014 alle 22.18, ha scritto:
A tutti i lettori !!! Passaparola MAI PIU MARCA WHIRLPOOL sto attendendo il tecnico da 15 gg invano il tentativo che il tecnico di passaggio dopo una settimana .....e sicuramente la pompa mi disse, le stesse parole che fornii al telefono 199 Che assistenza di merda. Se trova scuse per un pagamento superiore di 25 euro lo prendo a pugni . Ne ho le palle piene. E poi tutti dal giudice armati . Italia di merda
Leo78, il 01/04/2014 alle 01.16, ha scritto:
Per chi non lo sapesse, le lavatrici Whirlpool che sono "morte", che non siaccendono più, possono essere riparate senza un grossa spesa. Per la precisione è la scheda elettronica principale che viene riparata. Capita anche a lavatrici "giovani"... mi è successo alla mia awo/4312 de 2009, dopo quattro anni ha deciso di non accendersi più. Navigando su internet ho trovato un tipo che le ripara, dalle mie parti non c'è nessuno, e l'ho spedita... parlando al telefono mi ha detto che è un problema che riguarda anche le IGNIS (sempre gruppo Whrlpool) @Felix: secondo me hai fatto un stupidata a buttare tutta la lavatrice, forse avevi solo lo stesso problema mio...
anonimo, il 06/04/2014 alle 19.33, ha scritto:
Un saluto a tutti gli sfigati.....mentre voi vi lamentate di Whirlpool. ..vi racconto un po di cose, Gruppi di case costruttrici come Indesit, Electrolux oramai in piena crisi Come tutti sappiamo hanno abbandonato l'Italia e spostato la produzione fuori in altri paesi. ..Ebbene si Signori pensate mentre gli altri vanno via dall'Italia la vostra odiata Whirlpool investe e rimane in italia con ben 4 fabbriche all'attivo.
Riddik89, il 29/04/2014 alle 15.19, ha scritto:
Una lavatrice, un forno, un frigorifero e una lavastoviglie .... sono fatte da 4 pezzi messi in croce, salvo casi particolari vi potete armate di un minimo di pazienza e grazie agli ottimi che trovate in rete ve le riparare in una serata, oppure ordinate su ebay il.pezzo guasto e vi arriva in meno di una settimana ..... qua c 'è gr te che riesce a buttare una lavatrice dopo 5 anni!!! Con un uso intenso dovreste arrivare almeno a 15 anni!!! Un elettrodomestico andrebbe buttato quando le sue parti risultano usurate!! Tipo una lavastoviglie la cambio quando ha tutte le guarnizioni cotte dal calore e dal tempo!!!! Insomma con un minimo di fai da te si risparmiano soldi e mal di stomaco!
REX RTL 8, il 03/05/2014 alle 15.58, ha scritto:
Lavatrice carica dall'alto del 1994. 20 anni, il mese scorso ho sostituito 2 ammortizzatori. spesi 30 euro. tutto ok il resto è come nuova.
alessandro, il 06/05/2014 alle 17.46, ha scritto:
sono giorni che provo per riparare un microonde Whirlpool ,ho cercato su internet sia i riparatori ufficiali che non..tutti non sono in grado di prendere un appuntamento a pagamento..un consiglio non comprate elettrodomestici di questa marca,costa di piu' ed è peggio delle altre
Paolo, il 10/05/2014 alle 12.45, ha scritto:
Mah.....Mica è colpa della Whirlpool se si è staccato un bottone ed è finito nella pompa.....Non vedo perchè dovrebbero rispondere loro e a loro spese (garanzia)!! Io darei semplicemente colpa alla sfortuna senza fare polemiche gratuite!!
Edenio, il 10/05/2014 alle 19.10, ha scritto:
Ciao Paolo, come forse saprai, molti capi di abbigliamento sono dotati di bottoni e gli stessi, possono, saltuariamente, staccarsi. Se uno di questi finisce nell'ingranaggio interno della pompa è possibile, dico possibile, che ci sia un errore di costruzione o, peggio, di progettazione. Magari bastava frapporre una leggera grata. Ma forse quando l'hanno progettata i bottoni non si usavano ancora.
luca, il 11/05/2014 alle 12.22, ha scritto:
lavatrice Whirlpool da 600 euro, un rottame rumorosissimo ed inutilizzabile di sera in appartamento:lavatrice acquistata da pochi giorni quindi richiesto intervento del tecnico che ha detto che è normale il rumore. oggi la scheda elettronica si è rotta=lavatrice di tre anni da buttare perché con i soldi della chiamata e della scheda ne compro una nuova
Tex, il 15/05/2014 alle 22.30, ha scritto:
Lavatrice Whirpool dopo un anno mi crea problemi facendo un rumore fastidioso durante il lavaggio. Chiamo il Centro Assistenza che dopo due giorni mi manda il tecnico... Secondo il tecnico il rumore fastidiosissimo e' normale. Dopo aver sganciato 25 € per la chiamata, e senza risolvermi il problema. Bella fregatura! Non passano manco tre giorni e' il cestello della lavatrice non gira più'... Ora che dovrei fare???? Pagare altri 25 € bha' che tristezza!!!
grazia, il 16/05/2014 alle 15.52, ha scritto:
comperato frigo noto dopo pochi mesi che, seppure messo al minimo, ghiaccia io cibo uova e verdura, cerco numero per assistenza con tecnico autorizzato ma devo obbligatoriamente rivolgermi al 199 ( il tecnico autorizzato più vicino e a 1 km) a parte che ancora devono capire il perché...ma è legale che io sia obbligata a chiamare 199? pare che sia cosi anche per altre aziende ci possiamo unire in una class action?
nik, il 13/06/2014 alle 15.12, ha scritto:
Per quel poco che ne so io e che posso timidamente dire, la caranzia copre i difetti di fabbrica. Se un una moneta dal cestello passa nella pompa di scarico e rompe la ventola è un difetto di fabbrica?
Edenio, il 13/06/2014 alle 18.10, ha scritto:
Ok, nik. Provo a spiegarmi meglio. 1. Il costo addebitato è l'ultimo dei problemi. Ci sono prima i tempi, il costo delle chiamate ed una certa maleducazione. 2. Secondo me sì. Se una moneta finisce nella pompa di scarico significa che c'è un difetto, perché questo non dovrebbe mai succedere. Se invece non c'è un difetto, vuol dire che è stata proprio progettata così. Il che è anche peggio. Mi pare.
Emanuela, il 23/06/2014 alle 00.59, ha scritto:
Whirpool? Per carità se dovessi raccontare le volte che mi si e' rotta la sesto senso da 9kg pagata la bellezza di 800€ da subito ci vorrebbe Dante Alighieri.adesso dopo 4 anni e' finita di motore ma preferisco comprarne una nuova di altra marca che riparare quel cadavere. Anche se gli 800€ non erano morti ne fregature
Massimo, il 28/06/2014 alle 10.28, ha scritto:
Ho comprato anche io una whirpool 8040. Un disastro totale. Il tecnico sono due volte che viene ma poveretto non sa più cosa inventarsi per dirmi che il prodotto è nato male. La casa madre non mi ha mai risposto. NON COMPRATE WHIRPOOLL!!!
Giovanni, il 15/07/2014 alle 18.02, ha scritto:
Per anonimo...certo che la Whirlpool rimane in Italia mentre gli altri chiudono ed acquisisce da ultimo INDESIT (Pertanto EVITARE ANCHE INDESIT)...ti fanno pagare all'199, e non hanno numero verde, dove ti tengono in attesa e tu paghi......25€ di diritto di chiamata anche in garanzia, mancato intervento tanto da farti invalidare la garanzia oppure rotture "programmate" giusto al termine della garanzia: CI CREDO CHE LA WHIRLPOOL INCREMENTA I GUADAGNI E GLI ALTRI CHIUDONO......MAI PIU' WHIRLPOOL!!!(vedetevi la puntata di Mai Manda Rai TRE dove la Whirlpool non si è presentata chissà perchè!!!!)

Lascia un tuo commento:

Nome:
eMail (opz.):
Commento:
Solo per assicurarci che con sei un computer. Risolvi questo: + =